otter-app-vocale

Nuova app: Otter, scrivere con riconoscimento vocale

Sviluppato da ex dipendenti di Google e un veterano del riconoscimento vocale Nuance, Otter è un servizio gratuito che trascrive il discorso in movimento attraverso il potere dell’intelligenza artificiale (AI). Un nuovo partner l’ app Otter,  per chi trascrive le interviste come parte del lavoro quotidiano.

I servizi di trascrizione vocale non sono nuovi. Ci sono un certo numero di app disponibili là fuori, certo, ma nessuna sembra funzionare come Otter – e non stiamo ancora parlando dell’aspetto dell’IA. La maggior parte delle app di trascrizione vocale gratuite non sono molto accurate e quelle che funzionano veramente bene sono spesso troppo costose. Inoltre, nessuno trascrive in “tempo reale” come fa Otter.

Leggi anche: Amazon Echo Spot è ora disponibile nel Regno Unito

Algoritmi di riconoscimento vocale

AISense, la startup che ha sviluppato Otter, ha visto un’opportunità. C’era un mercato pronto per utilizzare Otter, come dimostrato durante il suo lancio al Mobile World Congress la scorsa settimana. “Questo è un momento perfetto”, ha detto a CNET il CEO e fondatore di AISense Sam Liang.

Questa app non solo ha favorito le tendenze del mercato, ma ha anche beneficiato di un sacco di lavoro che è stato fatto di recente su voce e intelligenza artificiale. Esistono algoritmi di riconoscimento vocale, che molti di noi conoscono grazie agli assistenti virtuali addestrati a “parlarci”: Siri di Apple, Alexa di Amazon e Assistente di Google con il nome creativo. In effetti, Amazon è presumibilmente vicino allo sviluppo di un altro servizio di traduzione vocale in tempo reale che utilizza Alexa.

Oltre a questo, sono stati costruiti algoritmi promettenti per produrre sintesi vocale. DeepMind di Google ha dimostrato che può già imitare il linguaggio umano con una precisione e una chiarezza sorprendenti.

Impronte vocali

Tutti questi sviluppi hanno permesso di progettare l’app Otter, ha spiegato Liang. “Con la tecnologia AI e l’apprendimento approfondito negli ultimi anni, l’accuratezza del riconoscimento vocale è migliorata notevolmente. Alcuni anni fa, questo sistema non sarebbe stato utilizzabile “, ha detto a Cnet.

Otter ha un approccio piuttosto semplice ma intuitivo alle trascrizioni vocali. Non appena si installa l’app, disponibile gratuitamente per gli utenti Android e Apple, chiede di eseguire una registrazione breve e lunga, che si inizia premendo l’icona del microfono dell’app. Questi diventano la base per la propria “impronta vocale” in modo che Otter possa identificare nelle registrazioni che si fanno.

Perché ha bisogno di identificarti? Bene, perché le trascrizioni dal vivo di Otter sono idealmente separate da ciascun oratore. Inoltre, la trascrizione grezza di una conversazione dal vivo che si sta registrando appare quasi immediatamente. L’intelligenza artificiale di Otter inserisce automaticamente i tag in ogni registrazione e trascrizione salvati per semplificare la gestione dei file.

Leggi anche: Google news: arriva Flutter, lo strumento per sviluppare app multipiattaforma

I vantaggi di Otter

Certo, non è impeccabile. Lontra ha alcuni problemi con la punteggiatura, che tende a tralasciare, e ha difficoltà a lavorare in luoghi affollati o con rumori forti in sottofondo. Inoltre, non è possibile trasferire registrazioni audio non eseguite direttamente utilizzando l’app.

Tuttavia, per coloro che fanno interviste, prendere appunti abbondanti durante le lezioni o le riunioni o semplicemente come un modo mani-libero per registrare i loro pensieri come testo, un’app come Otter potrebbe rendere la vita molto più facile. Dopo tutto, chi trascrive il linguaggio per il gusto di farlo? Meglio provarlo mentre è ancora free, però. AISense prevede di implementare un modello di abbonamento per accedere a funzionalità extra in seguito.

Leggi anche: Google Pay, la nuova app di google sta arrivando

CONDIVIDI
Valentina Samà
Progettare, creare e stupire è la sua passione. Dopo il diploma di Grafico Pubblicitario e varie esperienze in Digital Marketing and Social Media Marketing, diventa content editor in Business.it. Ama l'arte e il disegno e scrivere sarà la sua nuova sfida.