Social Media

Reid Hoffman Linkedin: dalla laurea in fisolofia al progetto della vita

Reid Hoffman e la filosofia kantiana. Reid Hoffman è conosciuto oggi come come il co-fondatore di LinkedIn, ma nel suo passato sembrava già delineata una carriera di filosofo, scrittore, docente e intellettuale di fama. Il suo intento era quello di lasciare un segno, scrivendo dei libri, dopo aver conseguito, con grande successo, una laurea in Scienze Cognitive nel celeberrimo ateneo di Stanford.
Solo 3 anni più tardi conseguì la specializzazione in Filosofia a Oxford. Da qui nasce la sua smodata passione per Kant e per la Critica della ragion pura. Tuttavia ben presto si è reso conto che scrivere libri significava raggiungere un pubblico molto più ristretto di quello che immaginava, quindi decise di cambiare completamente strada.

Leggi anche: 7 modi per rendere il tuo profilo LinkedIn efficace

Linkedin-reid-hoffman-citazione

Dal primo impiego alla svolta lavorativa

Il primo lavoro di Reid Hoffman risale a quando aveva appena 12 anni quando iniziò facendo l’editor per la Chaosium. È nato nel 1967, periodo di rivoluzioni, ed è come se già immaginasse, per sé,  una folgorante carriera, la sua caratteristica principale: la volontà di mettersi in gioco, costantemente.
Il fiuto per gli affari era nel suo DNA, visto che tra i suoi antenati figurano il  trisnonno Theophilus Adam Wylie, ministro della Chiesa Presbiteriana, nonché presidente dell’Università dell’Indiana. Il suo futuro lavorativo gira attorno all’ideazione di Paypal, il sistema di pagamento elettronico diffuso ormai a livello mondiale.
L’approccio con il mondo della comunicazione ha, invece, altre premesse, come la partecipazione al primo social network Apple, nel 1994. È proprio lui che crea e sviluppa l’antesignano di Facebook: eWorld. Vende il social AOL nel giro di pochi anni e quindi passa in forza alla Fujitsu.
SocialNet.com nel 1997 è la sua prima start up, con essa, il via all’idea del rivoluzionario social network in grado di far incontrare persone con interessi comuni.
Come dicevamo, Reid Hoffman è l’ideatore di Paypal nel 2000, insieme ad un gruppo di collaboratori esperti d’informatica. È lui il responsabile delle relazioni esterne, arrivando a venderlo per 1,5 miliardi di dollari a Ebay, quando ricopriva il ruolo di  vicepresidente in carica. Un altro colpo grosso realizzato grazie al suo incredibile fiuto per gli affari.

Linkedin-inventore-reid-hoffman

LinkedIn e la politica

La carriera di Reid Hoffman trova il suo apice nella creazione di LinkedIn nel 2002 ed il conseguente lancio nel 2003, in collaborazione con 2 colleghi. L’obiettivo è quello di mettere in contatto chi offre e chi cerca lavoro. Il successo è tale che nel 2007 il bilancio è andato in attivo.
I numeri di questo social network per l’incontro di domanda e offerta di lavoro sono, da subito, considerevoli. Oggi conta 500 milioni d’iscritti in più di 200 Paesi nel mondo. LinkedIn ha avuto la stessa sorte di Paypal, perché è stato venduto alla Microsoft per più di 26 milioni di dollari.
L’intuito indiscusso di Reid Hoffman nel mondo del web è ormai noto, ma si differenzia dagli ideatori dei grandi colossi di internet, come Facebook, in quanto il businessman filosofo ha sempre scelto profilo defilato.
Negli anni in cui Obama fu eletto presidente degli Stati Uniti non sono mancate occasioni in cui è stato ospite alla Casa Bianca.
Si è anche schierato con Hillary Clinton finanziando la sua campagna elettorale con un milione di dollari.
Nonostante la sua sconfitta, continua la sua esperienza politica sempre in punta di piedi. Anche se si è apertamente pronunciato in modo non favorevole alla politica di Trump, considerandolo molto “peggio” di quanto immaginasse.

Leggi anche: Uso dei social: monito di Obama a non farne un utilizzo distorto