Tecnologia

Samsung Galaxy Note 9: uno smartphone ricco di funzionalità

Samsung ha ufficialmente lanciato il Galaxy Note 9 ed è ricco di funzionalità come sempre. Ha un rivale immediato ed evidente: il Samsung Galaxy S9 Plus. I due smartphone più grandi e costosi della compagnia sono uguali, ma per gli sviluppatori ci sono differenze fondamentali. il 9 agosto, il CEO di Samsung DJ Koh ha annunciato il dispositivo da mille dollari su un palco di New York, le ricerche online per il nuovo telefono hanno raggiunto il picco dell’iPhone X. DJ Koh, ha dichiarato che l’azienda si sta concentrando sullo sviluppo di innovazioni che saranno realmente accettate e apprezzate dai consumatori “per il telefono pieghevole ma anche che la società” non voleva perdere il titolo mondiale. Nel 2016, Koh ha lanciato l’idea di creare uno smartphone che può essere piegato a metà. L’azienda nel gennaio di quest’anno ha dichiarato che stava pianificando il lancio nel 2018. Ma presenterà il dispositivo solo quando sarà pronto. I concorrenti Apple, Huawei e LG Electronics stanno tutti preparando uno smartphone pieghevole. Il Samsung Galaxy Note 9 è un po’ più grande, un po’ più colorato e un po’ più potente di tutti i precedenti telefoni Note, ma attenzione: è anche molto più costoso.

samsung-galaxy-note9-caratteristiche

Leggi anche: Samsung Pay: servizio di pagamento mobile ora disponibile

Samsung Galaxy Note 9 caratteristiche

Più grande dei precedenti telefoni Note in tutti i sensi, il Samsung Galaxy Note 9 ha uno schermo più grande, una batteria più potente e un massiccio 1TB di opzioni di archiviazione. La fotocamera è pronta per essere migliore e la S Pen connessa tramite Bluetooth può attivare scorciatoie personalizzabili da remoto. Ma il suo prezzo corrisponde (e anche il massimo) a quello che pagherete per un iPhone X. È il più grande telefono Android che attirerà la tua attenzione nel 2018, con un display Super AMOLED da 6,4 pollici, un’enorme batteria da 4.000 mAh per prestazioni per tutto il giorno e fino a 512 GB di spazio di archiviazione e 8 GB di RAM. 

I preordini per la nota 9 iniziano il 9 agosto nel Regno Unito, con il dispositivo in scadenza per iniziare la spedizione il 24 agosto. In linea con gli altri principali telefoni Samsung degli ultimi due anni, il Galaxy Note 9 porta molto poco in termini di modifiche del design. Il note 9 sembra quasi esattamente come il Galaxy Note 8. La parte anteriore del dispositivo è in gran parte identica al Note 8, con cornici leggermente più piccole per contenere lo schermo da 6,4 pollici, che è il più grande di sempre. Il sensore di impronte digitali sul retro (ora posizionato sotto la fotocamera) serve come un modo rapido per identificare il note 9.

samsung-galaxy-note9-caratteristiche

Leggi anche: Samsung Galaxy S10: un sacco di nuove funzionalità mai viste fino ad ora 

Parlando della fotocamera, l’introduzione dell’intelligenza artificiale nel suo software fa una grande differenza quando si scattano foto rispetto allo stesso snapper a doppia lente da 12 megapixel utilizzato nel Galaxy S9 +. L’IA riconosce 20 diverse scene, inclusi ritratti, tramonti e piatti di cibo, permettendole di regolare automaticamente le sue impostazioni per catturare la migliore immagine possibile. La fotocamera è migliore, con una configurazione posteriore da 12 MP con tecnologia a doppia apertura e registrazione di video Super Slow Mo. AR Emoji è tornato con alcune migliori personalizzazioni di avatar. La fotocamera abilitata per l’intelligenza artificiale continua a seguire offerte simili di LG e Huawei, tuttavia un’area che Samsung rifiuta ostinatamente di seguire altri Android di fascia alta è nell’introduzione di una “tacca”. 

In esclusiva per la fotocamera Note 9 sono le funzioni automatiche di ottimizzazione delle scene e di rilevamento dei difetti che migliorano le foto. La decisione di attenersi a un disegno rettangolare può limitare le dimensioni dello schermo, ma consente anche alla Nota 9 di rimanere visivamente distinta dal suo rivale Apple, che Samsung ha preso in giro come ingannevole quando è stata introdotta per la prima volta. Ma la differenza più grande, tuttavia, è la S Pen di Galaxy Note 9. Ora aggiornato con Bluetooth LE, funziona come un pulsante remoto programmabile, non solo uno stilo (leader di classe). Come tale puoi far aprire la fotocamera, scattare foto, controllare la riproduzione musicale e altro ancora. Si ricarica anche in soli 40 secondi quando viene inserito di nuovo nel telefono, geniale.

Leggi anche: Samsung: obbiettivi di vendite in calo per il Galaxy S9