Come valutare un'idea di business prima di fare il grande passo

Come valutare un’idea di business prima di fare il grande passo

Valutare un’idea di business: prima di mettere in atto qualcosa che potrebbe cambiare per sempre la tua vita e che su cui sarà difficile poter tornare indietro è bene prendersi del tempo e ragionare con calma. Non avere fretta, ragiona e capisci al meglio se la tua idea di business può avere davvero vita lunga e di successo. Il primo passo del processo è fare qualche ricerca e analisi per analizzare al meglio il potenziale della tua idea. Mettersi in proprio e avviare un’impresa è una prospettiva molto allettante ma non bisogna sottovalutare la complessità di un simile progetto di vita: i rischi e le insidie che nasconde sono dietro l’angolo. Per costituire un’impresa di successo è necessario avere, prima ancora che un capitale consistente, una buona idea di partenza: può sembrare banale, ma è proprio così. Un’idea brillante è in grado di attrarre investimenti, mentre il denaro da solo serve a poco se manca un piano. Ma come elaborare un’idea di business vincente e come tradurla in un progetto strutturato e maturo? Ecco alcuni modi per iniziare.

Identificare un mercato target

Il passo più importante per dare vita a un’idea di business è determinare chi acquisterà il tuo prodotto o servizio. Devi creare un identikit del tuo cliente ideale. Prendi in considerazione fattori quali età, sesso, livello di istruzione, reddito e posizione. Più puoi restringere l’immagine del tuo cliente ideale, meglio è. Non sarai in grado di capire se esiste un mercato per il tuo prodotto o servizio fino a quando non avrai una chiara idea di chi dovrà venderlo. Quindi, è necessario condurre un’analisi di mercato: una ricerca per determinare quanto è grande il mercato, quanto è saturo e se c’è spazio per aggiungere il proprio prodotto o servizio al mix. Può anche essere utile creare un segmento di test del mercato target e condurre un focus group o un sondaggio per scoprire chi sono realmente i tuoi clienti. Quindi, puoi decidere se abbia senso avviare la tua attività in un segmento del tuo mercato per valutare la risposta prima di dedicarti completamente alla tua idea di business.

Sapere cosa rende il tuo prodotto o servizio diverso

Durante la tua ricerca, probabilmente scoprirai che esistono altre aziende che offrono già prodotti e servizi identici o simili al tuo nel mercato di riferimento. Ciò non significa necessariamente che non avrai successo se avvii la tua attività, ma sicuramente significa che devi identificare ciò che rende i tuoi prodotti e servizi diversi dalla concorrenza. Puoi farlo creando una proposta di vendita unica (USP). Un USP identifica ciò che rende la tua attività diversa e perché i tuoi clienti target dovrebbero scegliere te rispetto alla concorrenza. Il tuo carattere distintivo può essere uno strumento molto efficace che ti aiuta a definire il tuo marchio e rendere la tua attività leader del mercato.

Analisi della concorrenza

Così come hai bisogno di sapere chi è il tuo cliente ideale, devi anche sapere chi altri si muove nello stesso mercato e analizzare quali sono i punti di forza degli “avversari”. Questo è il motivo per cui è molto importante avere un’idea di chi sono i concorrenti prima di andare avanti con la tua idea di business. Due strumenti eccellenti per la ricerca della concorrenza sono un’analisi competitiva e un’analisi SWOT.

Condurre un’analisi di fattibilità finanziaria

Un altro fattore molto importante che gioca sulla validità di un’idea di business è il denaro. Quanto costerà far decollare la tua attività? Da dove verrà quel capitale? Quali sono le tue spese di start-up e di gestione? Qual è il tuo potenziale di guadagno una volta che sei attivo e funzionante?  Dovrai assicurarti di considerare tutte le potenziali fonti di capitale e limitare gli investimenti necessari in anticipo. Questo può sembrare un duro lavoro ma sarai contento di averlo fatto quando ti troverai in gioco. Se si determina che la propria idea imprenditoriale non funzionerà, si può essere delusi ma almeno avrete evitato di sprecare tempo e denaro per un probabile fallimento. Se, invece,  la tua idea di piccola impresa può avere delle potenzialità una volta che hai concluso la tua ricerca, avrai un avvio immediato per il prossimo passo del processo di start-up aziendale – creando un business plan.

Leggi anche: Business di successo: i segreti dei grandi imprenditori

CONDIVIDI