Tecnologia

Huawei: ha annunciato che sarà il più grande fornitore di smartphone al mondo

Huawei ha dichiarato di diventare il più grande fornitore di smartphone entro la fine del 2019. E dopo aver superato Apple nelle vendite di smartphone, adesso punta al primo posto e prende di mira Samsung. L’ambizione è stata palesata da Richard Yu, Ceo di Huawei Consumer Business Group. Yu intende arrivare ad essere il numero uno dei telefonini entro la fine del 2019, quando conta di raggiungere una market share di oltre il 20% rispetto al 15% attuale. Huawei ha superato Apple nel secondo trimestre di quest’anno, con l’azienda cinese che – secondo gli analisti di Idc – ha messo in commercio 54,2 milioni di smartphone contro i 41,3 milioni di iPhone della Mela. Il colosso di Shenzhen ha l’obiettivo di arrivare a 200 milioni di telefoni nel 2018, per poi crescere ancora nel 2019 agguantando Samsung.

huawei-samsung

Leggi anche: Apple, prossime uscite: arriva l’iPhone pieghevole

Come si giocherà la battaglia

Huawei prende di mira Samsung puntando alla vetta della classifica, dopo aver scalzato Apple dalla seconda posizione nel mercato mondiale degli smartphone. Yu intende arrivare a essere il numero uno dei telefonini entro la fine del 2019. La battaglia delle due compagnie asiatiche si giocherà anche sull’innovazione tecnologica, sebbene i grossi volumi di vendita si realizzino soprattutto nella fascia media e bassa del mercato. 

In particolare, l’anno prossimo Huawei e Samsung dovrebbero portare sugli scaffali uno smartphone pieghevole. Stando alle indiscrezioni circolate nei giorni scorsi, Huawei vorrebbe battere sul tempo Samsung, svelando il suo dispositivo pieghevole agli inizi del 2019. Huawei vuole quindi battere Samsung ed essere la prima società a presentare uno smartphone pieghevole. Samsung sta lavorando da anni ai display flessibili è stata la prima e punta ad essere la prima a presentare uno smartphone pieghevole sul mercato. Ma i concorrenti non stanno a guardare anche se sono in ritardo rispetto l’azienda sudcoreana.

huawei-samsung

Leggi anche: Samsung Galaxy S10: un sacco di nuove funzionalità mai viste fino ad ora

Lo smartphone premium pieghevole utilizzerà un display a diodi emettitori di luce organico flessibile prodotto da BOE Technology Group, il principale produttore di pannelli homegrown. Il primo lotto potrebbe essere molto piccolo, ma l’idea è di battere Samsung. Il suo prezzo e il mercato di lancio non sono ancora chiari, ma l’analista di Yuanta Investment Consulting Jeff Pu ha detto che il prodotto arriverà sul mercato “molto presto nel 2019”. Questa mossa da parte di Huawei evidenzia l’ambizione della Cina di dimostrare la sua capacità tecnologica, a livello nazionale e internazionale, di guidare il settore e avere successo nel marketing nel mercato stagnante degli smartphone. Il lancio di un display pieghevole potrebbe dare un grande slancio all’azieda cinese BOE che potrebbe aumentare enormemente la propria produzione di massa anche se non immediatamente paragonabile a quelle di Samsung.

Leggi anche: Huawei: vuole pubblicare il primo telefono pieghevole al mondo nel 2019