Vespa_Elettrica

Piaggio lancia la Vespa Elettrica, orgoglio tecnologico del made in Italy

La novità dell’anno su due ruote è firmata Piaggio: si tratta della Vespa Elettrica e, come dichiara il Presidente e Ad di Piaggio Roberto Colannino: ”in questo oggetto è racchiuso il futuro del nostro pianeta, il nostro futuro”.
Il business dei veicoli ad alimentazione elettrica non accenna a diminuire, per questo anche l’azienda di motocicli famosa in tutto il mondo ha deciso di puntare sulle nuove tecnologie, producendo un modello innovativo e allo stesso tempo funzionale.
E’ un gioiello della tecnica tutto italiano, tutto fatto in casa, per quello è bello, funziona bene ed è innovativo. C’è tutto il genio italiano e non è poco”, afferma orgoglioso Colannino.

Leggi anche: Mobilità elettrica: 100 storie italiane che portano nel futuro

piaggio

Batteria elettrica supportata da motore termico

Le due versioni della Vespa Elettrica sono stata presentate insieme ad altre novità del gruppo Piaggio a Milano durante l’Eicma, il salone internazionale delle due ruote. Il nuovissimo modello mostra una natura ecologica  e silenziosa mai vista prima d’ora. Secondo i drive test, il motore elettrico garantisce prestazioni ottimali superando la performance di un tradizionale cinquantino.  La Vespa elettrica è dotata infatti di batterie che garantiscono un’autonomia di 100 km a ricarica completa. É inoltre dotata di piccolo motore termico, provvisto di un serbatoio di circa 3 litri. Ciò serve nel momento in cui la batteria si scarica completamente, garantendo automaticamente un’autonomia di altri 80-90 km per la versione normale e 150 km per quella X.

Leggi anche: New York mette al bando le bici elettriche: multe fino a 500 dollari

Come la Vespa del ‘46

La Vespa elettrica sarà ultimata a Pontedera, suo luogo d’origine, entro la fine dell’anno e sarà messa sul mercato internazionale nella primavera del 2018.
La Vespa è connessa ad uno smartphone e potrà essere acquistata anche con canone mensile che terrà conto di batterie, assicurazione e manutenzione.
“Un oggetto tecnico straordinariamente avanzato che apre le porte a soluzioni che passeranno alla storia come è passata alla storia la Vespa nel ’46” afferma l’Ad Colaninno. Ma anche un oggetto così innovativo mostra dei limiti: per quanto riguarda autonomia e infrastrutture, non tutto è già adeguato al veicolo. In Piaggio hanno infatti proposto un motore termico capace di ricaricare quello elettrico, permettendo di superare i problemi legati alle infrastrutture. Per questo la Piaggio ha già intrapreso un percorso innovativo per trovare soluzioni adeguate. “Pensiamo al futuro per girare con un veicolo elettrico anche se non ci sono le infrastrutture»” ha infatti sottolineato Colaninno, concludendo: “Questo e’ un prodotto che lanceremo nello spazio“.

Fonte: adnkronos

CONDIVIDI