snapchat

Snapchat lancia un nuovo progetto: produrrà “scripted series”

Snapchat, il social network più popolare tra i giovani decide di ampliare il proprio orizzonte digitale e lanciarsi in nuovo progetto: grazie ad un accordo con NBC Universal lancerà scripted series, seguendo il successo di una passata partnership con HBO.
Per chi non lo utilizza, Snapchat è un’applicazione che serve ad inviare foto e video, capaci di autodistruggersi in pochi minuti. É molto usata soprattutto dagli adolescenti, che hanno la possibilità di creare velocemente brevi “stories” di foto e video, e di condividerle con i propri utenti.
L’applicazione ha già superato Whastapp negli Stati Uniti, poiché la fascia d’età tra i 13 e i 17 anni la predilige sopra tutti gli altri social network.

Leggi anche: La app che spicca il volo: Snapchat si quota e arriva a 500 mila installazioni

Un nuovo digital content studio

Snapchat viene considerato un social ludico, nel quale si possono aggiungere emoticons, grafiche personalizzate, scritte e emoji. I ragazzi si divertono, possono testare la loro creatività e condividere contenuti in modo spensierato, avendo la certezza che poco dopo quello stesso contenuto non esisterà più.
Visto il successo ottenuto negli Usa, e che si sta lentamente diffondendo anche in altri paesi, Snapchat (più specificamente Snap la sua azienda madre) ha deciso di lanciare delle “scripted storie” stringendo una joint venture con NBC Universal.
Ebbene, l’affare dovrebbe concludersi nei prossimi giorni in quanto le due aziende stanno formalizzando l’intero progetto creando un nuovo “digital content studio”.

Leggi anche: Kudos: il nuovissimo social dedicato ai più piccoli

snapchat

La prima serie girata in “verticale”

Le scripted series di Snapchat sono una serie di contenuti video, con la base di uno script, proprio come una serie tv.
Lo sviluppo della parte creativa sarà affidata ai fratelli Duplass, già noti autori di serie di successo. L’ostacolo è dietro l’angolo: sarà la prima serie pensata e girata in “verticale”, una sfida molto difficile per i due autori abituati al tradizionale schermo orizzontale.
Questa volta, la notizia pubblicata da TecnoCranch, non rivela altri particolari se non il progetto generale. Chi volesse dunque tenersi aggiornato sullo svolgimento dell’idea deve aspettare che le aziende coinvolte facciano trapelare almeno qualche dettaglio sulla trama, gli attori e la prevista disponibilità di visione.
Anche i social infine hanno ceduto al fascino del broadcasting, soprattuto ai numeri del broadcasting, considerando il successo planetario di Netflix & Co, a tutt’oggi inarrestabile.

CONDIVIDI