arrivare-successo-elon-musk

Come arrivare al successo: imparare da Elon Musk la chiave del successo

Il successo non è un concetto astratto e fuori dalla nostra portata. Esistono strategie ben definite per raggiungerlo e renderlo concreto nella vita di tutti i giorni. Capita spesso di pensare al successo, di immaginare quello che vorremmo diventare o di sognare quali traguardi vorremmo raggiungere. Già… pensare, immaginare, sognare ma raramente… fare. Senza pensare che tutte le condizioni siano perfette. Un esempio su tutti è lui, l’uomo del momento.

Elon Musk, co-fondatore di SpaceX, che mira a portare gli uomini su Marte, di Tesla, azienda automobilistica che è riuscita a far diventare le auto elettriche un prodotto ricercato. É  chiaro che, con un simile curriculum, Musk può essere preso a riferimento per alcune indicazioni rispetto ai tratti peculiari di una persona di successo. Se volete raggiungere i vostri obiettivi non vi resta altro che leggere questi cinque suggerimenti per arrivare al successo imparando proprio da lui.

Nessun compromesso

Le persone di maggiore successo possono rappresentare un’importante riferimento per raggiungere la vetta con un buon risultato. Tuttavia costruire il futuro vivendo nel presente oggi rappresenta l’investimento del domani per uscire sopratutto dall’incertezza che attanaglia. Se avete un sogno, inseguitelo e non fate alcun compromesso. Avere un’idea chiara del percorso da seguire è il primo passo per arrivare al successo e raggiungere un obiettivo chiaro, specialmente se puntate in alto.

 Lungo questo tragitto potreste essere spinti a prendere una via alternativa, a staccare alcuni pezzi del vostro palazzo mentale per raggiungere più in fretta l’obiettivo che vi siete preposti. Tante persone fanno compromessi e finiscono con non avere in mano ciò che stavano cercando. È importante anche circondarvi di persone che abbiano la stessa filosofia e che cerchino sempre un modo per arrivare al proprio obiettivo, senza girarci attorno.

Elon Musk, in questo senso, è assolutamente un esempio. Quando finanziò i piani di Martin Eberhard e Marc Tarpenning per dare vita a Tesla, l’imprenditore sudafricano voleva realizzare un’auto elettrica che fosse bella, autonoma e includesse tecnologie che le altre società automobilistiche non riuscivano a vedere. Grazie a ciò, Tesla è riuscita a distinguersi e a proporre prodotti che sul mercato non c’erano. Ci mise molti più anni del previsto ma Musk non solo è riuscito a portare sul mercato prima la Roadster e poi Model S e Model X, ma non si è mai mosso di un centimetro dalla sua idea. E chiunque non fosse d’accordo, prima o poi è stato silurato.

Leggi anche: Elon Musk, colonizzare Marte per salvare l’umanità dal prossimo conflitto mondiale

Porsi obbiettivi apparentemente impossibili

Può sembrare un eccesso di stacanovismo, ma porsi obiettivi realistici è qualcosa alla portata di tutti. Una cosa che però ha sempre contraddistinto Elon Musk è esigere da tutti i suoi dipendenti l’impossibile; di arrivare dove gli altri non sono arrivati. Perseguire una obiettivo molto difficile spinge a dare il massimo e spesso a trovare una forza interiore e professionale che non sapevamo di avere.

Questo richiede a sua volta la necessità di pensare diversamente dagli altri ma anche da se stessi da come si è pensato nella propria vita. Solo se ci spingiamo a limite si può arrivare dove non si è arrivati prima. Elon Musk è riuscito a spingersi dove nessuno c’era riuscito prima infatti, arrivare nello spazio con missili economici e realizzati completamente negli Stati Uniti è stato un obiettivo per cui Musk è stato spesso deriso da rivali più consolidati come Boeing o Lockheed Martin. Ma ci è riuscito.

arrivare-successo-elon-muskImparare dagli altri quando non sappiamo

Nessuno nasce imparato, infatti si può imparare sempre qualcosa di nuovo dagli altri. La voglia di imparare e conoscere nuove nozioni e argomenti, dev’essere certamente al centro di tutto. Senza avere timore del proprio orgoglio. Niente deve intralciare il costante miglioramento. Ascoltare, fare domande e chiedere aiuto non deve essere un timore.

Elon Musk non è nato esperto di razzi e di come funziona un missile. Ma durante la direzione di SpaceX ha dovuto più volte chiedere spiegazioni, anche molto tecniche, ai suoi ingegneri rispetto al funzionamento di un dato componente. Dopo un paio d’anni alla gestione di SpaceX, Musk è diventato un esperto aerospaziale a un livello che pochi amministratori delegati raggiungono mai nei loro rispettivi campi.

Leggi anche: Industria 4.0, Elon Musk: “La Model 3 prodotta con troppi robot”

Disposti a sacrificare tutto

Può sembrare esagerato, ma solo se si vogliono raggiungere gli obbiettivi, bisogna essere disposti a sacrificare noi stessi. Il duro lavoro ripaga sempre. Lo stacanovismo di Elon Musk è probabilmente il suo lato più noto. Un altro lato del suo carattere da evidenziare è la capacità di resistere a una forte dose di stress.

Nel 2008 Musk stava affrontando il divorzio dalla sua prima moglie e sia SpaceX sia Tesla rischiavano di andare in bancarotta a causa di fallimenti nel lancio del Falcon 9 nello spazio e di riuscire a portare sul mercato l’elettrica Roadster. Alla fine del 2008 – nonostante tutto – ha vinto un appalto con la NASA e nuovi investimenti hanno ridato vita alle sue due principali società.

Essere sicuri di voi stessi

Se si vuole raggiungere il successo nella vita è necessario essere positivi. Una persona insicura non ispira fiducia, tanto meno se deve essere il riferimento per decine o centinaia di persone. L’atteggiamento positivo non soltanto spinge un miglioramento dietro l’altro, ma è uno stimolo per coloro che vi stanno attorno; viene creato un circolo virtuoso grazie al quale creare un’azienda solida e fruttuosa. Dovete essere voi stessi il vostro primo stimolo.

Le indomabili certezze di Elon Musk lo hanno spesso portato a scontrarsi con altri dirigenti delle sue aziende e investitori, specialmente quando le sue aziende non riuscivano a macinare neanche un dollaro di profitti. Dove altri vedono una strada più facile, lui ne vede solo una: quella che porta all’esatto obiettivo che si è posto. E se non fosse stato certo di creare un’auto completamente elettrica o di portare missili a basso costo nello spazio o, ancora, di creare un conto corrente online nei primi anni 2000, non sarebbe mai arrivato da nessuna parte. Sa quello che vuole ed è ottimista – a volte al punto di imporre scadenze improbabili – nel raggiungimento del risultato.

Leggi anche: Auto su Marte: ora Elon Musk vuole spedire la Tesla Roadster sul pianeta rosso

CONDIVIDI
Valentina Samà
Progettare, creare e stupire è la sua passione. Dopo il diploma di Grafico Pubblicitario e varie esperienze in Digital Marketing and Social Media Marketing, diventa content editor in Business.it. Ama l'arte e il disegno e scrivere sarà la sua nuova sfida.